Il Cilento e la ciucciopolitana

Parco del Cilento, resilienza, Agriturismo Mammarella, Paestum, ciucciopolitana, tradizioni, Campania, Salerno, Angelo Avagliano Parco del Cilento, resilienza, Agriturismo Mammarella, Paestum, ciucciopolitana, tradizioni, Campania, Salerno, Angelo Avagliano Angelo Avagliano, Il Mattino

La Ciucciopolitana con gli asini per scoprire il Parco del Cilento. Nuova rete di trasporto per l’area protetta a sud di Salerno. Una serie di cascinali segnati dall’incedere del tempo irrompono improvvisamente dopo chilometri di verde, nel cuore di uno dei polmoni verdi più grandi dello Stivale, il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. 

Nata agli albori del nuovo Millennio, la Ciucciopolitana è oggi un attrattore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Un’esperienza sensoriale unica per gli amanti della natura e degli animali. Gli asini. Asini che diventano compagni di viaggio lungo percorsi dell’anima e della condivisione che si snodano lungo i vari assi del territorio cilentano.

Numerose le tappe intermedie, scrigni di cultura contadina da scoprire. Percorsi dell’animo e della condivisione di valori semplici e di amicizia tra le genti e le terre attraversate.

Dall’entroterra alla costa. Dalla Valle di Pruno, terra natia del progetto di resilienza rurale, al Golfo di Sapri.

Tempa del Fico

Tagged under :